Connettiti con noi

Ultime Notizie

Incidente alle porte di Roma, morto il 26enne Carmine Piccolo. La famiglia: ‘Cerchiamo testimoni’

Pubblicato

il

Ambulanza e Carabinieri intervenuti per l'investimento a Castelforte di Latina

Stanno cercando testimoni i familiari di Carmine Piccolo, il 26enne di Marino che il 29 novembre scorso ha perso la vita in un terribile incidente stradale alle porte di Roma, nel comune di Castel Gandolfo. Carmine viaggiava a bordo di uno scooter SH 300 quando, per cause ancora tutte da accertare, si è scontrato con un’auto, una Jeep. E l’impatto è stato violento, non gli ha lasciato scampo.

Incidente mortale ad Ardea: giovedì i funerali della 21enne Desiree Pasquali

La dinamica dell’incidente mortale a Castel Gandolfo 

La tragedia è avvenuta il 30 novembre scorso, intorno alle 19.30, in via Appia Nuova, al km 22.5, nel territorio di Castel Gandolfo: è qui che, per cause ancora tutte da accertare, un’auto e una moto si sono scontrate. Sul mezzo a due ruote viaggiava Carmine Piccolo, un 26enne di Marino che nello schianto ha perso la vita: lui è morto sul colpo, inutili i tentativi di soccorso e rianimazione da parte del personale sanitario. Stando a una primissima ricostruzione, l’auto viaggiava verso Roma, mentre il centauro era diretto ad Albano Laziale. 

Come aiutare 

La famiglia sta cercando testimoni perché molte persone, purtroppo, erano lì, hanno assistito alla scena e i loro racconti potrebbero essere fondamentali e preziosi per aiutare nella ricostruzione della dinamica. “Se hai assistito all’incidente, se hai informazioni utili a costruire la dinamica o hai delle fotografia chiama, manda una mail o anche solo WhatsApp ai seguenti contatti: 3357422252, 3888763198, 3888064900” – spiegano i familiari. La mail, invece, si può mandare a questi indirizzi: alessandro0399@icloud.com, frank97piccolo@icloud.com, avvritamonaco@gmail.com. Tutto pur di aiutare la famiglia di Carmine Piccolo, un 26enne come tanti che non potrà più avere un futuro. La sua vita, i suoi sogni, sono stati spezzati via in uno schianto fatale. 

Incidente mortale sul Grande Raccordo Anulare: la vittima è Alessia Sbal

Cercano testimoni anche i familiari di Rodolfo Infantino

Stanno cercando testimoni anche le sorelle di Rodolfo Infantino, il 64enne che martedì scorso, nel pomeriggio, ha perso la vita in un terribile incidente stradale a Fiumicino. O meglio, nel quadrante di Isola Sacra, lungo Via dell’Aeroporto. L’uomo, 64enne originario della Sicilia ma da anni a Roma, viaggiava a bordo della sua moto, una Yamaha, quando ci sarebbe stato lo scontro con un’auto. Un impatto violento e fatale, che purtroppo non gli ha lasciato scampo. Inutili, infatti, i tentativi di rianimazione: il suo cuore aveva smesso di battere. Chiunque abbia visto qualcosa di utile, che possa far ricostruire la dinamica dell’incidente, è pregato di rivolgersi alla nostra redazione. Gireremo il contatto alle sorelle di Rodolfo, come da loro indicazione.

Incidente mortale a Fiumicino, perde la vita Rodolfo Infantino: ‘Cerchiamo testimoni, aiutateci a capire cosa è successo’

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it | Preferenze Privacy

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com