Connettiti con noi

Cronaca di Roma

Roma, «Fammi vedere cosa c’è nella borsa»: ma la risposta arriva a suon di calci e pugni

Pubblicato

il

32enne algerino 'incastrato' dal Gps del telefono che aveva rubato. Arrestato dalla Polizia

Una domanda semplice che non è stata accettata di buon grado dagli interlocutori i quali hanno pensato bene di rispondere a suon di calci e pugni. Sono stati aggrediti gli agenti di polizia del Commissariato Esquilino mentre stavano effettuando un routinario servizio di controllo in piazza Vittorio Emanuele II. 

Leggi anche: Si aggira con fare sospetto, poi ammette: ‘Ho oltre 9 kg di droga in casa’. Arrestato

Si aggiravano con fare sospetto in piazza: controllati due cinesi

Gli investigatori in borghese, nel corso di un normale controllo di polizia, hanno fermato due cittadini cinesi che, con fare sospetto, si stavano frettolosamente allontanando dalla piazza con due borsoni a tracolla. Alla richiesta dei documenti fatta dagli agenti i due stranieri, per tutta risposta, li hanno aggrediti fisicamente con calci e pugni, tentando la fuga.

La perquisizione

L’aggressione è terminata grazie all’arrivo di un’ulteriore pattuglia giunta in soccorso, che ha contribuito a bloccarli. Nel corso della perquisizione, all’interno dei due borsoni sono stati trovati 8.390 euro in contanti, il cui possesso non è stato giustificato dai fermati.

L’arresto

I due sono stati quindi arrestati e messi a disposizione dell’Autorità Giudiziaria che ne ha convalidato l’arresto. Invece, a causa della colluttazione, uno dei due poliziotti vittima dell’aggressione è stato refertato con 3 giorni di prognosi.

Roma, arrestato due volte in 24 ore: prima l’aggressione in autobus, poi la rapina in appartamento

 

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it | Preferenze Privacy