Connettiti con noi

Programmi TV e Spettacolo

Achille Togliani: chi era, carriera, canzoni, moglie e figli, come è morto

Pubblicato

il

Achille Togliani

Achille Togliani, per almeno due generazioni di italiani – ma forse anche di più – resterà sempre l’uomo che che cantava questa struggente, romantica canzone: ”Signorinella pallida, dolce dirimpettaia del quinto piano…”. E basterebbe questa, senza necessariamente nominare tutti gli altri grandi e celebri successi, come ‘Parlami ‘ amore Mariù’, ‘Come pioveva’, ‘ La luna si veste d’argento’ e molte altre ancora, a cui si aggiungono le sue 7 grandiose partecipazioni al Festival di Sanremo durante la sua carriera artistica e musicale, facendo sognare e volare con l’immaginazione gli italiani in appassionato ascolto davanti alle radio o televisioni. Certamente, non è esagerato dargli un primato, un posto in prima fila nell’ Olimpo della canzone all’italiana. 

Perché Paola e Chiara si sono divise? Il ritorno a Sanremo 2023

Achille Togliani e il sogno della canzone italiana

Achille Togliani, dopo tutti i grandi successi, poi, è stato stroncato da un infarto improvviso nella triste giornata del 12 agosto 1995, a Roma, all’età di 71 anni. La sua è stata un carriera che non ha conosciuto mai soste: nei quasi cinquant’ anni di una carriera ha saputo regalare profonde emozioni a tutti coloro che lo ascoltavano. In Italia, nei primi tempi, lo si notava poco, mentre all’ estero, dal Canada all’ Australia e dovunque ci siano emigrati italiani, arrivava lui con le sue canzoni a portare il sapore di casa, a lenire la nostalgia per il proprio amato Paese. Negli anni d’oro della sua carriera ha aiutato, nel vero senso della parola, gli italiani ad uscire dalle macerie della guerra, e tutti coloro che hanno lavorato sodo per emanciparsi.

Chi era il ‘menestrello dell’era atomica’

Achille Togliani nasce a Poponesco, in provincia di Mantova, il 16 gennaio del ’24, durante la guerra Togliani si trasferì a Roma e iniziò a frequentare il Centro sperimentale. Per lui, però, il cinema si rivelò una falsa partenza. Poi, un giorno accadde l’inaspettato: Macario dovette sostituire Alberto Rabagliati nella sua compagnia di rivista, in quel frangente venne pescato il nome di Achille, che riuscì a regalare tante risate ad un popolo italiano che ne aveva davvero bisogno, uscente com’era dall’incubo della guerra. Il resto, è storia: letteralmente dalle tavole della rivista sino al palco scenico, Achille decise finalmente la sua strada. Un modo di cantare semplice, forte e confidenziale che arrivava diritto al cuore degli ascoltatori, che ammicca anche al jazz. Dopo i primi anni, arriva finalmente l’approdo ufficiale a Sanremo, partecipandovi fin dalla prima edizione, dove arrivò secondo dopo Nilla Pizzi. Da quel giorno, diventò una delle icone della musica italiana, il ‘principe azzurro della canzone italiana’ e il ‘menestrello dell’era atomica’. 

La moglie e la relazione con Sophia Loren

Il giovane artista e cantante faceva sognare le ragazze della sua generazione: bello, alto e con un bel timbro di voce. Uno scapolo d’oro rimasto tale fino al 1974, quando all’ età di cinquant’ anni, sposò Daisy Traversari. Ma non è stata l’unica donna della sua vita, perché su di un set per fotoromanzi, ai quali partecipava spesso dato il suo affascinante volto e fisionomia, Sofia Lazzaro, che di lì a poco sarebbe diventata Sophia Loren. Fu un amore travolgente, durò tre anni. Stavano quasi per arrivare al matrimonio, ma poi tutto finì all’improvviso per motivi che non furono mai espliciti

La morte per infarto

L’ultimo concerto lo ha tenuto a Pescia, era un afoso mese di luglio. Prima di morire stava preparando uno spettacolo con i suoi allievi, ma non vi riuscì a terminarlo perché un infarto improvviso lo stroncò prima delle fasi finali. Era il 12 agosto 1995, Roma.

 

Foto in copertina di yanezgiannini (Instagram)

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it | Preferenze Privacy

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com