Connettiti con noi

Ultime Notizie Economia

Assegno congedo matrimoniale 2022: requisiti, importo e come fare domanda

Pubblicato

il

Assegno matrimoniale

Diciamolo sin da subito, per i non addetti ai lavori: il rinomato Assegno per congedo matrimoniale è una prestazione previdenziale erogata dall’INPS da richiedere in occasione del matrimonio civile, concordatario, o di un’unione civile. Detto ciò, non ci rimane che scoprire nel seguente articolo in quali specifici casi viene concesso l’assegno e come fare per ottenerlo.

Assegno per congedo matrimoniale: cos’è

Ricapitolando: si tratta di una prestazione previdenziale che è possibile richiedere in caso di matrimonio o unione civile e concordatario. La prima cosa che bisogna sapere è che la domanda va inoltrata all’INPS entro un anno dalla data di celebrazione dell’evento, pena il decadimento della suddetta possibilità previdenziale. 

Chi può fare domanda

L’Assegno per congedo matrimoniale corrisponde, dunque, a 7 giorni di retribuzione. Il versamento della prestazione avviene nei confronti:

  • dei lavoratori disoccupati che nei 90 giorni precedenti il matrimonio/unione civile hanno prestato, per almeno 15 giorni, la propria opera alle dipendenze di aziende industriali, artigiane o cooperative;
  • dei lavoratori che, ferma restando l’esistenza del rapporto di lavoro, per un qualunque giustificato motivo non siano comunque in servizio.

Leggi anche: Assegno INPS per Congedo Matrimoniale 2022: cos’è, a chi spetta e come funziona

Altre specifiche per la prestazione previdenziale

Ma non è tutto. L’Assegno spetta anche agli operai, agli apprendisti, ai lavoratori a domicilio, ai marittimi di bassa forza, ai dipendenti di aziende industriali, artigiane, cooperative che:

  • hanno avuto un matrimonio civile o concordatario o unione civile (legge 20 maggio 2016, n. 76);
  • sono in grado di far valere un rapporto di lavoro da almeno una settimana;
  • usufruiscono del congedo entro i 30 giorni dalla celebrazione del matrimonio/unione civile;
  • siano in grado, sebbene anche disoccupati, di dimostrare che nei 90 giorni precedenti al matrimonio/unione civile hanno lavorato per almeno 15 giorni alle dipendenze di aziende industriali, artigiane o cooperative;
  • non siano in servizio per malattia, sospensione del lavoro, richiamo alle armi.

Dove inoltrare la domanda

Il servizio per inoltrare la domanda dell’Assegno per congedo matrimoniale è già disponibile sul sito internet dell’INPS. Basterà seguire il percorso “Prestazioni e servizi”, “Servizi”, “Assegno congedo matrimoniale”, previa autenticazione tramite SPID, CIE o CNS.

In alternativa, invece, è possibile optare per uno dei seguenti canali:

  • contact center INPS, ai numeri 803 164 (gratuito da rete fissa) e 06 164 164 da rete mobile;
  • servizi telematici offerti dagli enti di patronato e dagli intermediari dell’Istituto.

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it | Preferenze Privacy