Connettiti con noi

Ultime Notizie Economia

Bonus acquisti appartamenti e garage: detrazioni fino a 81.600€, domande aperte da luglio

Pubblicato

il

Sismabonus: come funziona

Un’altra agevolazione per supportare il settore immobiliare e, soprattutto, aiutare gli italiani in difficoltà a seguito dell’inflazione e della crisi energetica di questi ultimi tempi. Si tratta di un incentivo introdotto dal decreto-legge n.63 del 2013, articolo 16, per gli interventi di demolizione e ricostruzione e conseguente vendita di fabbricati situate nelle zone sismiche classificate a rischio 1,2 e 3.

Leggi anche: Superbonus, si può modificare la planimetria catastale? Ecco come fare

Sismabonus acquisti: sconto fino a 81.600 euro

La data limite è segnata dal 30 giugno 2022: entro tale giorno sarà possibile richiedere il Sismabonus acquisti al 110%. Poi, a partire dal mese successivo e fino alla scadenza definitiva dell’agevolazione (31 dicembre 2024), le aliquote ritorneranno a essere del 74 e del 85%.

Per fruire della prima aliquota la demolizione e la ricostruzione devono comportare il miglioramento di una classe di rischio sismico. La seconda aliquota, invece, nel caso di miglioramento di due classi sismiche. L’importo della spesa è sempre fissata a 96mila euro, mentre la detrazione può essere fruita anche tramite cessione del credito all’impresa venditrice. In questo modo lo sconto fiscale si trasforma in sconto sul prezzo di vendita dell’immobile per intenderci. 

I vincoli di pertinenza

Un altro vantaggio, abbastanza evidente, del bonus in questione è che può essere acquistato qualsiasi tipologia di immobile: garage, magazzino, negozio, ufficio. La cosa importante è che non ci siano dei vincoli di pertinenza, ossia che gli immobili non siano posti a servizio di un’unità immobiliare principale.

Una possibile soluzione

Per intenderci, il vincolo scatta se una persona acquista un garage posto nello stesso stabile in cui è presente l’appartamento residenziale di proprietà. Una soluzione per poter usufruire del bonus potrebbe essere intestare il garage a una persona diversa da quella intestataria dell’unità familiare. Questo perché il concetto di pertinenzialità tra due beni presuppone la coincidenza dei soggetti intestatari.

 

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it | Preferenze Privacy