Connettiti con noi

Ultime Notizie Economia

Invalidità civile: come richiedere gli arretrati

Pubblicato

il

uomo su sedia a rotelle

La pensione di invalidità civile rientra tra i sostegni economici erogati dall’INPS per chi versa in condizioni di disabilità tali da compromettere il normale svolgimento di un lavoro. È un assegno mensile che viene riconosciuto sulla base dell’invalidità riconosciuta e del reddito. 

Tuttavia è possibile che nel calcolo di tale assegno possano sorgere dei problemi e per questo è possibile fare domanda per ottenere degli arretrati. Vediamo insieme come è possibile ottenerli.

Quando vengono riconosciuti gli arretrati

Per poter richiedere gli arretrati dell’invalidità civile è necessario essere invalidi civili al 100%  e avere un reddito personale annuo inferiore a 8.469.63 euro. La possibilità di ottenere questi arretrati è prevista dal decreto n. 104/2020, che ha dato applicazione alla sentenza 152 della Corte Costituzionale del 2020 ed è stato in seguito convertito in legge, con la legge di conversione del 13 ottobre 2020 n. 126

Secondo questa normativa è possibile chiedere gli arretrati solo da luglio 2020 fino al periodo effettivo dell’aumento della pensione.

Come fare domanda

Per ottenere gli arretrati della pensione di invalidità civile è necessario presentare una domanda attraverso il sito dell’INPS. È importante avere con sé il verbale di riconoscimento dell’invalidità civile inviato dall’INPS  e in seguito compilare il modello AP70 ed inviarlo attraverso l’apposita sezione sul portale online dell’INPS.

È possibile presentare la richiesta anche tramite un Caf o padronato. 

Leggi anche: Pensioni, in arrivo aumento di 50€ per tutti: come funziona e cosa c’è da sapere

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it | Preferenze Privacy