Connettiti con noi

Cronaca Pomezia

Tragedia a Pomezia, 40enne si accascia e muore in strada

Pubblicato

il

Uomo morto a Pomezia

Tragedia nel primo pomeriggio di oggi, 7 aprile, a Pomezia, dove un uomo è morto mentre si trovava in strada. È successo poco prima delle ore 15:00 in via della Stazione, a Santa Palomba, nei pressi dell’omonima stazione.

Si tratta di un uomo di 40 anni che si trovava a bordo della sua auto. Il 40enne, un operaio di Pomezia che aveva terminato il turno di lavoro in un’azienda della zona e si accingeva a tornare a casa, era da poco salito nella sua vettura quando si è accasciato improvvisamente al volante. 

Si accascia alla guida: morto 40enne

Alcuni passanti si sono accorti della scena e hanno chiamato i soccorsi. Sul posto sono arrivati i sanitari del 118 che hanno tentato di rianimare il giovane uomo, senza però riuscirci. L’uomo è deceduto poco dopo. Vista la drammaticità della situazione, è stato chiesto l’intervento dei carabinieri. 

Sono quindi arrivati anche i militari dell’arma e il medico legale, che ha confermato il decesso per cause naturali. La salma è rimasta sul posto per alcune ore, il tempo delle formalità di rito.

Uomo morto a Pomezia

foto di Paola Vassallo

40enne morto a Torvaianica in circostanze analoghe

Appena un mese fa un caso analogo a Torvaianica. Un altro quarantenne era deceduto mentre guidava: aveva appena fatto in tempo ad accostare sul lungomare, evitando così un incidente. Si era accasciato sul volante ed era morto, senza un motivo apparente. L’uomo era venuto a Torvaianica per motivi di lavoro con il suo Fiat Doblò dalla provincia di Benevento. Da mesi svolgeva alcuni lavori come elettricista a Pomezia e Torvaianica. All’improvviso il malore fatale mentre percorreva il lungomare delle Meduse, in direzione Anzio, l’8 marzo.

Altri tre episodi in due giorni

Di morti improvvise in strada ce ne sono state altre 3 solo nelle ultime 48 ore. Si tratta di episodi accaduti in diverse zone di Roma. Due sono accaduti nella stessa giornata, martedì 5 aprile, mentre l’ultimo ieri, mercoledì 6 aprile. In tutti e tre i casi le persone coinvolte stavano passeggiando in strada, oppure erano ferme sul marciapiede, quando improvvisamente si sono accasciate senza un apparente motivo e sono morte. Infarto fulminante, attacco cardiaco. Solo in un caso si trattava di una persona anziana, un ottantenne. Negli altri due, invece, le persone erano molto più giovani. L’ultimo era un uomo di 69 anni. E una settimana fa, durante un allenamento, era morto il maestro di ju jitsu Gianluca Nirchio. Anche lui si è accasciato improvvisamente, stavolta durante un allenamento.

Uomo morto a Pomezia

Foto di Paola Vassallo

 

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it | Preferenze Privacy